Licenziamento illegittimo: conseguenze

24 Giugno, 2021   |  

Licenziamento per giusta causa o per giustificato motivo: quando c’è la reintegra sul posto di lavoro e quando il risarcimento del danno.

Due sono le conseguenze del licenziamento illegittimo: la reintegra sul posto o il risarcimento del danno. Nel primo caso, al dipendente viene restituito il suo lavoro e vengono corrisposte le retribuzioni maturate fino al giorno della ripresa in servizio; nel secondo caso, la legge prevede il versamento di un importo a titolo di ristoro che il giudice però può variare in relazione alle circostanze concrete (ad esempio, l’anzianità di servizio).

La possibilità di ottenere la reintegra o il risarcimento dipende da una serie di fattori quali la dimensione dell’azienda (se ha più o meno di 15 dipendenti), le ragioni che hanno determinato l’illegittimità del licenziamento e la data in cui è avvenuta l’assunzione (se prima o dopo l’introduzione del Jobs